Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

I MIEI PASSATEMPI


Cucina

Fiori

Chiacchierino

Applicazioni

trecce lampada

Maglia

 

  brindisi-2.jpg

  Chiacchiere

 

  

 

 

Testo Libero

SDC11008

 

Una decorazione preziosa firmata D P






Ma se metto il naso fuori del mio giardino...........

Le rose del mio giardino 
Le rose del mio giardino


La pesca Paola esemplare unico dell'unico pesco del
mio giardino


Archivi

18 maggio 2009 1 18 /05 /maggio /2009 22:46

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                            
Ho fatto una crostata per un compleanno e, dopo avere constatato che non avevo un piatto  abbastanza grande per poterla sformare, ho deciso di lasciarla nella teglia di cottura e di "vestirla" così. Ho preso dei semplici tovagliolini di carta colorati ( in questo caso rosa e verdi ) , li ho sfogliati per renderli più sottili, sovrapposti e piegati in due e li ho infilati arricciandoli  con la punta arrotondata di un coltellino da cucina, intorno al dolce lungo il bordo interno della teglia. Ho poi elaborato due rose con lo stesso materiale. Che ve ne pare?

 
 
La forma di questa ciambella ,che non è fedele al famoso proverbio che "non tulle riescono col buco", mi ha suggerito invece questo decoro. Stessi tovagliolini e anche qui semplici rose di carta. Una torta Cenerentola vestita da Principessa. E allora............BUON COMPLEANNO!!!!!

Condividi post

Repost 0
Published by Liliana - in Chiacchiere
scrivi un commento

commenti

marinella 05/23/2009 22:24

solo tu riesci a fare con un pò di fantasia delle cose sempre belle.ma come fai a fare sulla crostata quelle belle striscie lunghe e perfette? A me si rompono sempre. Complimenti per le rose di carta poi un giorno mi insegnerai a farle